La celiachia e il cavo orale

La celiachia  è una malattia infiammatoria causata dall’ingestione di glutine in persone geneticamente predisposte e si controlla solo con una dieta senza glutine. La prevalenza della celiachia nella popolazione generale è  dell’1%, con una predominanza femminile, anche se molte persone non sanno di esserne affetti.

 

ll dentista e la malattia celiaca

I sintomi della celiachia sono per lo più intestinali, ma fra quelli extra-intestinali , le manifestazioni orali sono le più frequenti. Alcune di queste possono essere delle vere e proprie spie della celiaca: afte ricorrenti, lingua atrofica, cheilite, secchezza della bocca, infiammazione delle gengive non dipendenti dalla presenza di placca e difetti dello smalto dei denti (difetti di colore e qualità dello stesso).

Tutte le problematiche legate ai tessuti molli della bocca (mucose, labbra, lingua e labbra) sono caratterizzate da forte bruciore e conseguente dolore, e non hanno cause note o evidenti, per cui il controllo di un eventuale malassorbimento del glutine andrebbe indagato.

Le afte sono delle lesioni dei tessuti molli della bocca. Dall'aspetto biancastro con margini arrossati, sono solitamente dolorose e brucianti tanto da rendere difficile anche l'alimentazione. Se si ripetono più di 4-5 volte l'anno, si parla di afte ricorrenti e possono essere un segno di intolleranza alimentare al glutine. In presenza di afte EVITARE assolutamente collutori a base alcolica e preferire prodotti con aloe e vitamina E specifici per le lesioni della bocca.

Per glossite atrofica si intende una manifestazione della lingua caratterizzata da aree senza epitelio superficiale, simili al velluto. Spesso queste aree possono essere multiple e dare il tipico aspetto a "carta geografica". Spesso questo è il solo sintomo orale percepito dai bambini perché bere o mangiare cibi molto caldi o freddi può determinare dolore e bruciore.

La cheilite angolare è un piccolo taglio che si presenta ai lati della bocca (commissure labiali). Questa condizione ha diverse cause, da una possibile infezione da contatto sino in alcuni casi a malnutrizione e malassorbimento.

I sintomi sono: rossore, campanello d’allarme che segnala la presenza dell’infezione; dolore, soprattutto durante la masticazione; gonfiore, con ulcerazione della pelle.

I difetti dello smalto dei denti si manifestano di solito sui primi molari e sugli incisivi permanenti. Questi denti erompono verso i 7 anni quando il bambino è sicuramente già entrato in contatto con il glutine senza manifestare sintomi precisi. In casi gravi le lesioni possono coinvolgere anche altri denti; in altri casi una rapida diagnosi  e un regime dietetico senza glutine riducono il rischio si sviluppare questo difetto su altri denti permanenti.

Studio Tiozzi Ferroni

via E. De Amicis 11 - Cesenatico

Tel: 0547675156

info@tiozziferroni.com

P.IVA 03801900402

Privacy Policy